Riunione Attivo Quadri U.I.L. Sicurezza del Friuli Venezia Giulia

0
106

Conclusa con successo, presso la Questura di Trieste, la due giorni dedicata ad Attivo Quadri U.I.L. SicurezzaFriuli Venezia Giulia, a cui hanno partecipato, oltre al Formatore U.I.L. Sicurezza Nazionale Franco Burdo, il Presidente della UIL Sicurezza Paolo Di Gregorio e il Segretario Regionale della UIL Pubblica Amministrazione, Lorenzo Schiavini.
I lavori svolti hanno permesso in particolare di approfondire le materie relative:
1) alle dinamiche salariali specifiche della categoria;
2) al sistema previdenziale di comparto;
3) alla formazione del trattamento di fine servizio;
4) alla presentazione dei fondi integrativi previdenziali di categoria nella P.A.;
5) alle peculiarità contenute nel contratto di lavoro 2016/2018.
Nel corso dell’assemblea generale finale, cui ha partecipato una numerosa platea di lavoratori di polizia, iscritti e non, si è condivisa l’esigenza e proposta di giungere, sin dalla prossima contrattazione integrativa di II livello 2019, relativa a servizi prestati nel corrente anno:
a) alla loro detassazione Irpef, rivendicazione generale promossa e sostenuta dalla Confederazione U.I.L.;
b) all’impegno perché le maggiori risorse disponibili siano destinate alla remunerazione della voce integrativa di produttività collettiva.
Per quanto concerne, invece, la prossima contrattazione di primo livello, a validità triennale 2019/21, si è concordato di proporre che la U.I.L. Sicurezza rivendichi:
1) un’indennità da attribuire agli operatori delle Squadre Volanti;
2) un impegno da parte dell’Amministrazione della P.S.,che permetta il varo in tempi certi della previdenza complementare, con facoltà di adesione individuale.
La U.I.L. Sicurezza del Friuli Venezia Giulia, preso atto con soddisfazione della riuscita dell’iniziativa di approfondimento e confronto, svolta sulle citate materie, di prioritario interesse per la categoria, si impegna a ripetere, quanto prima, questa esperienza estremamente positiva e a far sì, come da accordo nazionale quadro, le giornate impiegate siano considerate, dall’Amministrazione della P.S., quali giornate di aggiornamento professionale.

Trieste, lì 18/12/2018